Tempesta del 01.08.2015 PDF Stampa

COMUNICATO STAMPA

La tempesta di sabato scorso ha distrutto la sede della cooperativa Fontenuova sulle colline di Firenze


Una realtà attiva dal 1986 per l'inserimento lavorativo di ragazzi diversamente abili convenzionata con ASL e Servizi Sociali.


La tempesta che si è abbattuta sabato scorso su Firenze ha danneggiato pesantemente la Chiesa e gli edifici che ospitano la Cooperativa Sociale Fontenuova.

La forza del vento e della pioggia ha abbattuto il campanile che è caduto rovinosamente sull'abitazione adiacente alla Chiesa usata come laboratorio, cucina, spazio ricreativo.

In pochi minuti è andato distrutto un luogo che dal 1986 ospita persone diversamente abili e uomini con disagio psichico. Per fortuna - se di fortuna in questo caso si può parlare - è che la tempesta si sia abbattuta sulla zona collinare a sud di Firenze di sabato, quando nello stabile non sono previste attività.

La cooperativa sociale Fontenuova è una realtà particolare, fondata negli anni Ottanta da un gruppo di persone convinte che il lavoro e il contatto con la natura fossero i migliori strumenti di riabilitazione.

Negli anni sono stati avviati i laboratori di tessitura, falegnameria, lavorazione della lavanda, le attività agricole e, grazie a convenzioni con la Asl e la collaborazione con i servizi sociali, negli anni gli operatori della cooperativa hanno seguito decine di persone diversamente abili.

Il centro diurno è poi stato affiancato a una struttura per l'autonomia abitativa rivolta a giovani uomini con disagio psichico. Un lungo periodo in cui la cooperativa ha tessuto relazioni con la rete di Lilliput, Banca Etica, gruppi di acquisto solidali e numerose persone e volontari che condividono l'approccio di Fontenuova.

Quasi trenta anni di storia che si sono sgretolati con quel campanile crollato sabato scorso.

Il problema reale e urgente in questo momento, spiegano i soci, è quello di trovare un'altra sede dove poter continuare a svolgere le attività in modo da assicurare continuità alle dieci persone che frequentano il centro.

È questo l'appello che viene lanciato dalla Cooperativa: una richiesta di aiuto per individuare un nuovo luogo per proseguire il progetto di Fontenuova.

I Vigili del Fuoco, dopo i sopralluoghi, hanno dichiarato l’inagibilità di tutta l’area circostante la chiesa della Cooperativa Fontenuova fino alla completa messa in sicurezza.

Tutti coloro che sono interessati a dare una mano possono mettersi in contatto con la Cooperativa Fontenuova ai seguenti recapiti: 333 960 1360 oppure 339 174 6347 - Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.